L' Orfanotrofio

Le porcilaie

La Scuola

Moto-taxi: un'idea per sopravvivere

I semi dall'Italia

E. T. S. "Grazie a piene mani" - "Twsakidila wa Bunji"

Siamo un E. T. S. denominato “Twasakidila wa bunji” (grazie a piene mani in africano tshiluba); nella sostanza pero siamo un gruppo di amiche sessantenni (la nostra e stata una vita piena, non priva di ostacoli, ma ringraziando Dio non ci manca il necessario…) ed abbiamo dato vita all’associazione per portare sostegno in Congo (Repubblica Democratica del Congo) tra i bambini poveri delle periferie piu emarginate. L’associazione si é costituita nel maggio del 2013, ma é dal 2007 che ogni anno, a nostre spese, ci rechiamo in questo Paese martoriato dalla miseria, per portare qualche goccia di aiuto e speranza, per contribuire in qualche modo a far crescere. Abbiamo visto e un popolo dimenticato ai margini della terra. vissuto situazioni che mai avremmo voluto vedere, situazioni che ci hanno profondamente colpito nella loro cruda realtá. Bambini (tanti) che avranno un futuro fatto di analfabetismo, sfruttamento, guerre e violenza, situazioni che toccano le corde dei sentimenti e che vorrebbero farti urlare tutta la rabbia, mentre ti chiedi non certo dov’é Dio, ma dove sono gli uomini, i potenti, dove sono gli Stati che indifferenti assistono e partecipano all’impoverimento umano, negando i diritti di coloro che dovrebbero tutelare...Abbiamo visto partorire nella piu assoluta miseria: nuove vite che si aprono, ma a quale futuro? Bambini che percorrono ogni giorno chilometri e chilometri per andare a prendere un pó d’acqua, per vendere le loro misere cose, per andare a scuola per chi è più fortunato, per potersi curare (sempre che possano raggiungere le strutture sanitarie piu vicine, che sono comunque sempre molto lontane…), bambini soldato, bambini morire per banali malattie.. Aiutaci a cambiare le cose.





Centre de santé 'MARIA CRISTINA OGIER'



Vogliamo farvi partecipi della nostra gioia nel ricevere queste foto inviate da Don Jean-Pierre. Il Centre de santé 'MARIA CRISTINA OGIER' stá prendendo sempre piú forma. Nonostante abbia remato contro anche la stagione delle pioggie con forti pioggie torrenziali da rendere impercorribili le strade, giá di difficile viabilitá, i lavori stanno andando avanti. La grande sensibilizzazione fatta dalla pof. NIKLA SALSETTA BALESTRA e dal dott. RINGRASSI, come detto piu volté, a reso possibile tutto questo. Ringraziamo tutti i benefattori e tuuti coloro che in vari modi ci aiutano, attendiamo una data ipotetica di 'termine dei lavori' per poter programmare il nostro prossimo viaggio. Ci aspetta un grande impegno di 'forze', sosteneteci anche con il pensiero e la preghiera, ne abbiamo bisogno..... GRAZIE A TUTTI.


Carissimi amici e benefattori i lavori per la costruzione del Centre de Santé "MARIA CRISTINA OGIER" stanno proseguendo. É giá stata inviata la 3° tranche che consentirá di completare con rifiniture esterne ed interne la struttura. Ci sono stati ritardi nell'avanzamento dei lavori, sia per il ritardo accumulato dalla banca locale nel ricevimento tranche precedenti, sia per la recrudescenza in loco della pandemia. Anche il vescovo di Luebo, Monsignor Pierre C.Tshitoko, é stato colpito dal covid e attualmente si trova ancora ricoverato in ospedale per le cure necessarie( lo affidiamo alle preghiere di tutti). Stiamo pensando al nostro prossimo viaggio, non appena sará individuabile una data di fine lavori. Oltre a riabbracciare tutti i nostri bambini quest'anno saremo impegnati anche nella cura dell'arredo dell'ospedale e per l'inaugurazione dello stesso consegnandolo "ufficialmente" alla chiesa locale, rappresentata dal suo pastore Monsignor P.C.TSHITOKO, per la cura dei poveri. Giá il vescovo ci ha espresso la sua riconoscenza con la costruzione del pozzo, festeggiato da grandi e piccini per la sua grande utilitá per la popolazione locale e dei villaggi limitrofi. Naturalmente la storia continua, proseguendo ad aiutare "LA VITA" in ogni sua forma, nonostante le grandi difficoltá che ogni volta incontreremo. GRAZIE A PIENE MANI. CI SONO VIAGGI CHE SI FANNO CON UN UNICO BAGAGLIO: "IL CUORE!!!"






"CHE COS'E' UN ABBRACCIO??? É STACCARE UN PEZZETTINO DI SÉ PER DONARLO ALL' ALTRO AFFINCHÉ POSSA CONTINUARE IL PROPRIO CAMMINO MENO SOLO" E cosí I genitori di GINEVRA hanno voluto abbracciare, nel giorno del suo battesimo, tutti I nostri bambini con una donazione alla nostra Associazione. Ringraziamo la famiglia IZZO, SERRA per la sensibilitá dimostrata in un giorno cosí importante per la loro piccola. Auguri Ginevra da tutti noi, ti auguriamo ogni bene, certi che il tuo abbraccio fará sentire meno soli I nostri tanti bambini...e ringraziamo anche Sabrina per aver parlato dei nostri progetti e dei nostri bambini, GRAZIE A PIENE MANI.......


"Il paio di scarpe sospese"


..solo ai piedini provati dal rovo,porti la pelle dei tuoi piedini......oltre il cantare, l'amare ci sia qualch'altra felicitá "(G.Pascoli). Come raccolta fondi per questo Natale vogliamo acquistare tante paia di scarpe quanti sono I bambini che abbracceremo. Tanti gli indumenti e le scarpe portate dall'Italia ma,non sufficienti per soddisfare tutti e allora contiamo anche sul vostro "abbraccio" unito al nostro. BABBO NATALE porterá altre 150 paia di scarpe. I miei occhi si sono soffermati molto sui "piedi", qui si cammina molto per andare a scuola, al mercato, "en ville" (come dicono)(con strade non certo asfaltate). I ragazzi crescono le scarpe dei grandi passano via via ai piccoli ma quest'anno ognuno di loro avrá le sue "nouvelles souliers" perche' sia un Natale "speciale"..
Ecco la nostra proposta per questo NATALE, le donazioni saranno con causale "acquisto scarpe "grazie a TUTTI"
GRAZIE A PIENE MANI

Per contribuire:
IBAN : IT 13 RO873638040000000501297
C/C 1017111723 ass.Grazie a piene mani



Centre de santé 'MARIA CRISTINA OGIER'



15/12/2020 inizio lavori 16/12/2021 inaugurazione del CENTRE DE SANTÉ .... É passato un anno, molti imprevisti, ritardi, piogge torrenziali hanno allungato i tempi ... ma ci siamo arrivati, con l'aiuto di tutti coloro che hanno collaborato a questa opera, ringraziamo tutti, chi ha iniziato questo viaggio chi si é aggiunto strada facendo, insieme per "ESSERCI" e ci siamo qui a Nkongolo Monjii, con loro, con tutte le persone che sono venute per questo evento, vescovi, sacerdoti, caritas luebo e caritas kananga, e la gente, la gente dei villaggi, tante mamme, tanti bambini, "beaucoup des personnes" e noi per portare a loro i nostri sorrisi e i nostri abbracci e la nostra presenza e per non arrendersi mai....GRAZIE A PIENE MANI.



Un carissimo saluto unito ad un grande grazie a tutti, senza fare nomi un plauso a tutti coloro che hanno reso questo nostro progetto concreto. Ieri grande festa nel villaggio di Nkongolo monjii, tutti abbiamo festeggiato questo momento molto importante, il Centre de Santé è proprio bello!!!! ha rispecchiato le nostre aspettative e, anche se i tempi si sono allungati, direi ne é valsa la pena considerando le difficili condizioni delle strade che loro chiamano "route moveause". Comunque la ditta ha lavorato bene insieme a tutte le persone che in loco si sono date molto da fare (anche qui senza fare nomi x non dimenticare qlk ) che dire??? buona la prima!!!???????? continuando a portare gocce di speranza ...






E con gli auguri di Natale cominciano anche i primi saluti, il tempo é volato e di giorni ne sono rimasti pochi.... Oggi il Natale mi ha regalato un esplosione di gioventú... e con loro mi sono sentita giovane anche io, grazie ragazzi se Dio vorrá ci rivedremo la prossima volta ....


....SEMBRA IMPOSSIBILE FARCELA, FINCHÉ NON CE LA FAI (Nelson Mandela)



...e cosí, ogni anno riparti, con la convinzione di non farcela, e il 18 novembre, nonostante la pandemia, siamo partiti per il "nostro Congo", per incontrare i nostri bambini, perché é sempre nell'incontro e camminando accanto, che nasce qualcosa. Quest'anno il nostro viaggio ha avuto un significato "piú ufficiale": l'inaugurazione del CENTRE DE SANTÉ, del pozzo, delle fontanelle che permettono a tutti di attingere acqua potabile (bene prezioso che nei paesi poveri diventa ancora piú prezioso). Nonostante tutti i ritardi e le forti piogge, che quest'anno sembra siano state piú torrenziali di sempre, ce l'abbiamo fatta !!!. Il 16 dicembre 2021 con una grande festa il nostro CENTRE DE SANTÉ "MARIA CRISTINA OGIER" é stato inaugurato. Alla festa hanno partecipato il Vescovo di Luebo monsignor PIERRE CELESTIN TSHITOKO, molti sacerdoti delle varie diocesi, lo chef (sindaco) del villaggio e dei villaggi vicini, la Caritas di Luebo e la Caritas di Kananga, i medici del Centre Medical Diocesan, la congregazione di suore presenti nel villaggio e altre congregazioni di Kananga, Kanyuka, Kamay, Kananga 2:insomma una grande festa alla quale nessuno voleva mancare. Il "Centre" sará il punto medico di riferimento per una vasta zona dove le mamme potranno finalmente partorire in tutta sicurezza, perché corredato di tutti gli strumenti necessari. Le parole del vescovo sono state di ringraziamento e di benedizione per tutti coloro che hanno contribuito affinché il progetto potesse diventare una realtá per la popolazione locale, e perché questa abbia cura di questo "prezioso bene" che i fratelli italiani hanno donato ai fratelli congolesi e alla diocesi di Luebo rappresentata dal suo pastore.


É PROPRIO BELLO!!! FATTO BENE!!!



curato nei particolari !! Questo ci rende orgogliosi e ringraziamo tutti Voi che avete fatto sì che questo sogno si realizzasse: "i sogni non invecchiano con l'etá". La permanenza in Congo per un mese e mezzo ci ha permesso di riabbracciare tutti i nostri bambini sostenuti dal progetto "adozioni a distanza" ed anche tutti i bambini che ad ogni viaggio si aggiungono nelle varie realtá che visitiamo. A tutti sono state donate, in occasione del Natale, le scarpe (preziose per loro, abituati a camminare molto): 200 paia (di cui 150 acquistare a kananga le altre portate dall'Italia donate dalla calzoleria Meli Paola e Martino). Sono stati portati anche 375 kg. di indumenti; i medicinali donati (come sempre) dal CENTRO MISSIONARIO MEDICINALE quest'anno sono stati consegnati al nuovo Centre de Santé. Come ad ogni viaggio abbiamo portato anche "i semi" acquistati a prezzo di favore all'"AIA DI CECCO": andati a ruba!!!! ringraziamo tutti questi amici. Sono stati acquistati materassi per la parrocchia San Giovanni Bosco di Tshibaschi e per l' orfanotrofio di Kamay: a Tshibaschi per i 18 ragazzi che frequentano l’istituto agrario ITA TSHIBASCHI, come interni (abitando molto lontano) a Kamay per i bambini che ne erano sprovvisti dormendo su semplici stuoie (questa struttura purtroppo necessita di un'urgente ristrutturazione). Cerchiamo sempre di immedesimarci nel loro vivere quotidiano: é molto difficile e ti senti sempre impotente di fronte a tanta povertá!!! Pensi che i diritti dovrebbero essere per tutti, proprio tutti sennó (come dice Gino Strada) "chiamateli privilegi" ed in Congo non esistono né diritti né privilegi. Ringraziamo veramente tutti coloro che in qualche modo hanno un pensiero per i nostri progetti, per i nostri bambini. Cerchiamo di portare avanti "l'accoglienza alla vita" in ogni sua fase, soprattutto lì dove tutto é piú difficile. In Congo ogni traguardo raggiunto sará una " vittoria" per ciascuno di noi. Vogliamo sognare che domani anche loro possano diventare autonomi, avere una famiglia, costruirsi un futuro.....sogniamo che non vengano infranti i loro sogni perché é necessario dare speranza a chi non ne ha!!!!!


GRAZIE  A  PIENE  MANI!!!



Interventi di sostegno fatti sulle comunità da noi seguite:
- Parrocchia San Luc quartiere Dikongay (Don Jordan)
- Parrocchia San Giovanni Bosco Tshibaschi e istituto di Agraria Don Jean-Pierre (adozione distanza)
- Orfelinate Mere de l'Esperance di Kamay (adozione distanza)
- Orfelinate Bon samaritani di Kanyuka (adozione distanza)
- Insegnanti scuola di Matamba e scuola di Kanyuka
- Centro accoglienza di Kinshasa
- Monastero Benedettino di Malandjii - scuola di taglio e cucito
- Suor Sophie delle suore “boccone dei poveri” Thabor
- Missionari Oblati Maria Immacolata Don Jean de Dieu a Kinshasa
- Ristrutturazione scuola S. Thomas di Kanyuka 
- Ragazze madri e loro bambini seguiti Sentinelle dell'Aurora suor Henriette (villaggioTubuluko)
- Acquisto scarpe per tutti i bambini delle comunité
- Acquisto materassi per l’ Orfelinate Mere de l'Esperance di Kamay